MBSR Riduzione dello stress

tramite la pratica della Consapevolezza

visita il nostro sito www.percorsidimindfulness.it

Mindfulness Based Stress Reduction

secondo il protocollo di Jon Kabat-Zinn

 

Il metodo

Il protocollo MBSR (“Riduzione dello Stress basata sulla Consapevolezza”) è stato sviluppato dal Dott. Jon Kabat-Zinn alla fine degli anni ’70 presso la Scuola Medica dell’Università del Massachusetts e viene oggi applicato in tutto il mondo, in diverse centinaia di ospedali, scuole, luoghi di lavoro.


Mindfulness (consapevolezza o presenza mentale) significa capacità di portare l’attenzione in modo intenzionale, aperto e non giudicante, al momento presente; è un modo per imparare ad entrare in contatto con tutto ciò che accade dentro e fuori di noi, in ogni momento della nostra vita, senza dover più reagire in modo automatico e inconsapevole alle diverse situazioni.

L’addestramento alla presenza mentale è un metodo pratico e sistematico per gestire stress, disagi e malattie, e per rispondere più efficacemente alle sfide e ai problemi della vita di ogni giorno. Un modo di prendersi cura di sé, di fare qualcosa per te stesso che nessun altro può fare al posto tuo.

A chi si rivolge

Il programma MBSR viene utilizzato per alleviare la sofferenza che accompagna i disturbi emotivi, psicologici e fisici, dando supporto alle persone che stanno affrontando:

  • situazioni di disagio e di stress originate da condizioni di vita difficili (es. sul lavoro, a scuola, in famiglia) momentanee o di lunga durata
  • patologie di varia natura (es. malattie o dolori cronici, malattie psicosomatiche, asma, ipertensione)
  • problematiche psicologiche (es. ansia, disturbi del sonno, stanchezza cronica, stati depressivi).

Come si svolge

Il percorso, che si svolge in otto incontri di gruppo di due ore e mezzo ciascuno, a cadenza settimanale, e in una giornata intensiva, prevede:

  • un addestramento intensivo alla pratica di consapevolezza ed esercizi di stretching dolce consapevole, per sciogliere le tensioni e prendere contatto profondamente con il proprio corpo e il proprio respiro
  • esercizi e pratiche per imparare a disattivare intenzionalmente gli automatismi dei pensieri, lasciare andare la tendenza alla proliferazione mentale e al doloroso “rimuginare” sulle esperienze spiacevoli
  • condivisione delle esperienze in gruppo, con esercizi di comunicazione e ascolto consapevole.

I partecipanti sono chiamati a svolgere a casa le pratiche e gli esercizi assegnati nel corso dei vari incontri. Il gruppo è costituito in genere da 20/25 persone.

I formatori

I corsi sono guidati da:

Alessandra Pollina, Life Coach, formatrice, Master in PNL e Counseling. Ha completato l’OASIS Foundational Training Program per istruttori MBSR del CFM "Center for Mindfulness" della Medical School dell’Università del Massachusetts-USA, diventando insegante MBSR Certificato (Professional Training in Mind-Body Medicine sotto la direzione di Jon Kabat-Zinn e Saki Santorelli, Practicum Training in MBSR sotto la direzione di Saki Santorelli e Florence Meleo-Meyer; TDI Teacher Development Intensive sotto la direzione di Florence Meleo-Meyer, Bob Stahl e Lynn Koerbel; Teacher Supervision con Lynn Koerbel; Teacher Certification).

Luca Rossi, Mindfulness Counselor, Professional Training in “Mindfulness Based Stress Reduction in Mind-Body Medicine” sotto la direzione di Jon Kabat-Zinn e Saki Santorelli, praticante e studioso di meditazione.

Alessandra Pollina e Luca Rossi tengono corsi MBSR a Pisa e Firenze dal 2011. Ad ogni corso partecipano in media 20/25 persone. Hanno collaborato con la USL 4 di Prato e con la USL 12 di Viareggio dove hanno svolto il corso MBSR per gli operatori e medici del SERT, e con la ASL 1 di Massa Carrara Dipartimento di Salute Mentale e delle dipendenze, dove hanno scvolto laboratori di Mindfulness. Hanno effettuato corsi per operatori e medici della UO Senologia, organizzati e accreditati dalla Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana. Effettuano da diversi anni attività di ricerca in collaborazione con il Dipartimento di Reumatologia della Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi a Firenze, applicando il protocollo MBSR per pazienti affetti da specifiche patologie reumatologiche.

Oltre al corso MBSR, Alessandra e Luca tengono altri corsi, fra cui: "Mindfulness e Heartfulness- La pratica della consapevolezza come pratica del Cuore", "Fare Pace col Cibo, Mindful Eating Mangiare Consapevole", "Mindfulness nella vita quotidiana", "La Parola Consapevole", "Deepening Mindfulness", "Introduzione alla Meditazione -Le Radici della Mindfulness", "La Consapevolezza in Cammino": per maggiori informazioni e per le date dei prossimi corsi vedi il Calendario.

Modalità di iscrizione al corso MBSR

Il gruppo è a numero chiuso, per procedere all’iscrizione è necessario effettuare un colloquio individuale , contattando i formatori telefonicamente (333-2963932) o via mail (alessandra@percorsidimindfulness.it).

La partecipazione al gruppo sarà confermata, rispettando l'ordine di effettiva iscrizione, fino ad esaurimento dei posti disponibili.



Per le date dei prossimi corsi, per scaricare il depliant dei corsi e la Scheda di iscrizione, vai al Calendario

Per maggiori informazioni sul percorso MBSR e la sua storia

 

“Fare attenzione alla tua esperienza momento per momento
porta a vedere le cose in modo nuovo e ad essere in modo nuovo,
perché l’attimo presente quando viene riconosciuto e onorato,
rivela un segreto specialissimo, anzi magico:
il presente è il solo momento di cui disponiamo.
Il presente è il solo momento in cui possiamo conoscere qualcosa.
Il presente è il solo momento per percepire, sentire, imparare,
agire, cambiare, guarire”

Jon Kabat-Zinn

Testimonianze dei partecipanti al corso MBSR

"Ciò che di più prezioso porterò con me del cammino percorso in questi otto incontri sarà senza dubbio l’ 'invito a guardare': pensare di potermi sporgere dal bordo di me stessa verso lo spazio della mia interiorità con lo stesso spirito privo di qualsiasi intenzione giudicante di chi s’affaccia a una finestra a osservare semplicemente quel che c’è, per me è stata una sorta di rivelazione." Elisa

“La mindfulness, più che una pratica vera e propria può essere ben definita come un atteggiamento. E alla luce della mia esperienza personale aggiungerei un “corretto” atteggiamento. Attraverso un ritorno consapevole ai due essenziali patrimoni reali e tangibili dell’uomo quali il corpo e il respiro, la mindfulness permette di richiamare l’attenzione alla realtà concreta e chiarisce la necessità di osservare le proiezioni che chiamiamo pensieri senza lasciare che queste trascinino la mente lontana dal qui e ora. La consapevolezza ci porta a distinguere un pensiero come un artefatto personale, come un fenomeno dotato di un’origine, una maturazione (o possibile trasformazione) e una fine. Adoperando profonda gentilezza e rispetto per noi stessi, attraverso la consapevolezza impariamo a camminare nella realtà, ad osservare la metamorfosi delle nostre emozioni, ad accogliere le sensazioni e ad agire consapevolmente”. Sara

“La mente mia continua a chiacchierare
pensieri ossessivi si riaffacciano.

Con pazienza
respiro e respiro e in punta di piedi
entro nel silenzio.

Testimone, osservo quel che nasce e con stupore
sento la fatica del respiro e il dolore dei muscoli contratti

è tempo di mollare.
Con compassione accetto e lascio andare
e piano riprendo a respirare

Non c'è Padre nè Madre o santo a cui affidarsi
per zittirla una volta per tutte...

con amore, respiro e lascio andare
e trovo il centro che non mi fa oscillare”.

Carmela

 

"Questo corso mi ha dato l'opportunità di scoprire che nessuno e niente può prendersi cura del nostro essere meglio di noi stessi e che esiste  la possibilità di farlo; mi ha dato la possibilità di togliere quella smania fastidiosa dentro di me e mettere pace”. Debora

"Dopo aver letto con piacere il libro di Jon Kabat-Zinn ho deciso che volevo sperimentare quello che vi avevo letto. I concetti erano belli e interessanti, ma senza farne esperienza diretta sarebbero rimasti solo idee dentro la mia testa.
Intuivo che non era un corso qualunque di rilassamento e infatti è stato molto di più.
Si propone come un corso per la riduzione dello stress, ma in realtà si lavora sul nostro modo (o meglio, su quello della nostra mente) di approcciarsi all’intera gamma delle emozioni, sensazioni e esperienze che la vita ci offre, insegnandoci un metodo molto pratico e sensato di porsi di fronte alla sofferenza, per limitarne il più possibile gli effetti, e alla gioia, per goderne appieno.
È fondamentalmente un metodo per imparare a stare con quello che c’è ora nella nostra vita, a rilassarsi, a perdonarsi se le cose non sono come vorremmo. È un metodo per imparare ad amarsi, prima di tutto, prima di pretendere da noi qualsiasi cosa, prima di arrabbiarci con noi stessi perché dovremmo fare di meglio e di più. Mi sono resa conto che sono io il principale ostacolo alla mia felicità.
Partendo da esercizi molto semplici, ma da eseguire con serietà e rispetto, sono arrivata inoltre a comprendere il significato di molti profondi pensieri sulla vita, espressi da brani di saggistica, poesie e pensieri di grandi pensatori orientali e occidentali, le cui letture ci hanno accompagnato durante il percorso come continui riferimenti ad una saggezza universale.
A fianco a noi la disponibilità al confronto e all’ascolto che Alessandra e Luca, pur rimanendo centrati sui contenuti del corso, ci hanno sempre riservato". Francesca

"La pratica del respiro mi aiuta nelle varie situazioni di vita, nei momenti di maggior tensione e anche quando devo prender delle decisioni, mi aiuta a far luce. Ho ritrovato il mio temperamento e il mio essere, la mia positività. Mi sono accorta che distaccandomi dalle cose, dalle circostanze, prendendo distanza, la frase “io non sono il mio pensiero, io non sono questa azione” diventa concreta".
Elena

“Ci sono molti modi per scendere in sé stessi allo scopo di esplorarsi per conoscersi, il migliore di tutti è sicuramente partire attrezzati. Con il vostro insegnamento adesso è molto più facile fondere diverse discipline apprese quali yoga, meditazione, in una pratica che mira ad una maggiore consapevolezza di sé e ad un benessere psicofisico superiore. La mia principale difficoltà era la costanza nella pratica quotidiana; col vostro sostegno ho fissato abitudini indispensabili per un allenamento vitale ed una più ampia apertura mentale”. Debora

“Il corso che abbiamo fatto per me è stato molto importante, è stata una bella ancora di salvataggio, un luogo sicuro in cui spesso rifugiarsi…” Riccardo

"Sono molto felice di questa esperienza, del calore delle persone che ho incontrato, del rispetto e della gentilezza con la quale sono stata accolta. E' stato commovente condividere le mie fragilità e scoprire la bellezza delle nostre reciproche unicità. Ritrovo ora, con stupore, spazi da dedicare a me stessa e sento finalmente germogliare una nuova consapevolezza”. Sarah

"Sono contento del corso, è stata un'esperienza che non ha deluso le attese, mi ha permesso di concretizzare le mie letture di Jon Kabat-Zinn e di avere due guide molto preparate". Paolo

"Non avevo mai avuto esperienze nel campo della gestione dello
stress. Era un periodo non soddisfacente per il mio equilibrio sia
fisico che mentale. Così cominciai, come un bambino inizia ad andare a scuola, pieno di interrogativi e di ansie e mi ritrovai il primo giorno incuriosito e intimidito fra  altre persone le quali
provavano, mi sembrava, le mie stesse sensazioni. Ero partito da casa in anticipo, non volevo fare tardi. Era un incontro importante.
Mi rivedo seduto, tutti in cerchio, con Alessandra e Luca.
Era inconsueto per me essere lì in quel momento e in quell'ambiente: però mi piaceva. Stavo bene quando, durante gli esercizi, le voci dei nostri maestri ci guidavano. Mi sentivo preso per mano e accompagnato lungo un tragitto non conosciuto, ma ero tranquillo perché mi potevo fidare delle persone che stringevano i mei fianchi. Dalla nostra stanza si udivano gli echi della città che fremeva. Noi, nella nostra meditazione, respiravamo dentro il nostro corpo... Ho incontrato persone che ho ascoltato, ma soprattutto che mi hanno ascoltato perché ho condiviso con loro le emozioni di quel momento. Ho confessato dolori che mi porto dentro e sono stato abbracciato senza essere giudicato. Non so dire se dentro il mio zaino oggi c'e' più ordine di qualche mese fa, ma ho incominciato il viaggio..." Franco

"Nei mesi scorsi ho avuto la fortuna di frequentare un corso per lo sviluppo della Consapevolezza. Praticando yoga da circa 6 anni, pensavo di trovare nella Mindfulness altri spunti interessanti, perchè avevo letto i libri di Jhon Kabat Zinn e mi piaceva molto il suo pensiero e mi incuriosiva questa tecnica legata alla riduzione dello stress e dei disturbi ad esso correlati. Ho trovato i due conduttori, Alessandra e Luca, due persone molto speciali. Mi è piaciuta la loro attenzione e la loro accuratezza, nonchè la LAICITA' dell'esperienza. Pur essendo spesso la meditazione legata a pratiche anche di tipo spirituale, questo approccio l'ho sentito rispettoso e, da questo punto di vista, mi sono sentita assolutamente libera nella pratica ed ho potuto metterla alla prova nel mio quotidiano, constatando un’apertura della Consapevolezza, quasi commovente". Sara

"Alessandra e Luca mi hanno portato con la gentilezza insieme alla fermezza, a una nuova consapevolezza, lungo la strada della quiete della mente.Inoltre l'armonia che hanno infuso nel gruppo in modo semplice e autentico, ha prodotto la condivisione delle proprie esperienze con senso di pace e rispetto reciproco, così necessari al mondo d'oggi."Carlo

“Adesso e da qualche tempo mi è necessario come il pane stare nel momento in cui vivo, sentire il corpo, sentire le emozioni, essere pienamente a contatto con me. Attraverso la guida meticolosa, attenta e sorprendentemente ‘semplice’ di Alessandra e Luca, ho imparato da subito delle pratiche che mi aiutano in questo. E’ importante prendere dimestichezza e praticare i vari esercizi proposti: è una ginnastica per la mente che aiuta a trattare i pensieri come tali, a dare ordine e armonia in modo sempre ‘gentile’ ”. Lara

"Continua ad essere per me fonte di meraviglia come pochi semplici gesti, pochi momenti "ordinari" cambino sottilmente eppure in modo ben visibile ed efficace il proprio stare, il sentire, il pensare attivamente invece che l'essere trapassato dai pensieri; in qualche modo il proprio "essere". Eppure è esattamente quello che mi sta accadendo, ed è cominciato già durante le otto settimane del corso. Come dice Luca, due cose contano: cominciare a praticare e continuare. Ora, a corso finito, comincia e continua il bello..." Andrea

"E' tanto che volevo scrivervi per esprimere quanto mi è piaciuto il
vostro corso. Ho trovato nel vostro approccio un felicissimo insieme di professionalità, calore e giusta leggerezza e umorismo. Anche bello il fatto che era stimolante la voce dei partecipanti quasi quanto la vostra voce. Grazie"
Pamela

"Una cosa che il corso mi ha dato veramente tanto è impegnarmi nel non giudicare: il fatto di non metter le mani (o in questo caso i pensieri) avanti alle situazioni, spesso ha bloccato dei meccanismi mentali che mi portavano poi a non agire presa da mille pensieri ed emozioni, spesso negative, che invece di farmi affrontare una situazione e magari trovarla anche piacevole, mi facevano fuggire o comunque non viverla pienamente.
Mi ha dato più consapevolezza dei miei atteggiamenti che si traducevano in tensioni muscolari molto forti.. ora in alcuni momenti mi vien quasi da piangere nel sentire le mie spalle rilassate, perché questo sentire mi permette di sentirmi, di gustarmi, di rilassarmi ed ascoltare quello che provo in una certa situazione. Mi ha fatto sentire anche più aperta verso il mondo, ed ho come avuto la sensazione che fino ad ora mi son sempre chiusa verso di esso, ho sempre visto l'esterno da me come pericoloso, un luogo dal quale proteggersi, senza rendermi conto che questo mio atteggiamento non mi permette di vivermi nella realtà e adattarmi ad essa. Ho iniziato a sentire le mie giornate dilatarsi come per magia... non è più un correre dietro ad ogni attività in modo quasi compulsivo e sicuramente spesso automatico, che ti porta ad arrivare a fine giornata pensando che è volata, sentendo la stanchezza, ma non sentendo di aver realmente vissuto le tue attività.
Vi ringrazio tanto per questa esperienza!"
Valeria

"Cari Alessandra e Luca,
vi scrivo dopo aver aspettato del tempo affinché l'esperienza appena trascorsa si decantasse sufficientemente così da non essere superficiale o inesatto in quello che ho da dirvi.
Vi ho già confidato che questo dono è arrivato in un momento di crisi e di svolta in questa mia esistenza e sento che qualcosa di profondo è stato messo in moto.
La scoperta più grande è stata scoprire di essere avvolto da quella confusione fuorviante che tutti chiamiamo ego.
Una tenebra gelida e onnipresente che mi distacca da tutto e non permette alla Vita di svolgersi in maniera sana e quindi consapevole.
Grazie al corso ma, sopratutto grazie alla vostra amorevole generosità e professionalità, mi sono sentito dopo tanto tempo finalmente in me!
Nulla è sparito, non l'angoscia non i dolori che la vita mi ha donato ma tutto è entrato in un contesto di identità certa;
il loro pungolo è sempre lì ma ora sento che questa attenzione al corpo e al respiro, che questo semplice esserci possono agire in modo potente nei loro confronti.
Ora inizio le giornate con una mezz'ora in vipassana e quando mi ricordo cerco di ascoltare le tensioni del corpo e il respiro per stare con esso nel momento presente.
Mi sento di non aver fatto grossi progressi in questi due mesi ma l'intento è quello di proseguire e spero veramente di non abbandonarmi più alle vecchie abitudini.
Per ora non ho altro da aggiungere.
Vorrei qui ringraziarvi per quanto avete fatto per me.
Voi mi avete teso la vostra mano ed essa mi ha permesso di rivivere.
Il messaggio di cui siete portatori è un messaggio di unione, di apertura tra gli esseri ed è anche e sopratutto un messaggio di Amore.
Grazie a voi ho potuto abbeverarmi ad Esso ed in uno sprazzo ho colto che questo è il messaggio essenziale senza il quale tutte le altre cose, gli addestramenti e quant'altro perdono di colore e muoiono.
Dal centro di questo petto
Grazie."
Ruggero